modello mente-corpo e meditazione

modello mente-corpo

 

DESCRIZIONE DEL MODELLO-MENTE CORPO

“La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità”.
Organizzazione Mondiale della Sanità

Il modello mente-corpo fa parte di una “visione olistica” della salute in cui l’uomo è un insieme di tante funzioni tutte interconnesse tra loro, dove le emozioni e i pensieri hanno un loro ben preciso ruolo nel mantenere lo stato di salute o nel causare uno squilibrio.
È la Psiconeuroendocrinoimmunologia a rappresentare la dimostrazione scientifica di quanto appena affermato. La PNEI nasce nell’ambito della biologia e si caratterizza come un orientamento di ricerca e applicazione clinica che studia le relazioni tra il sistema nervoso, il sistema endocrino, il sistema immunitario e gli stati mentali occupandosi dell’influenza delle emozioni degli eventi di vita e dei fattori psicologici sui processi normali e patologici dell’organismo.

 

—————————————————————————————————————————————-

 

meditazione

 

LA MEDITAZIONE

La meditazione è tra le pratiche adottate dal modello olistico in ambito sanitario e assume particolare rilievo l’uso terapeutico della consapevolezza in ambito clinico.

Consiste in un ripetuto concentrarsi su un preciso oggetto e in assenza di quest’ultimo non è altro che diventare familiari con qualcosa, con un particolare aspetto della realtà. Le pratiche di meditazione sono molteplici e si distinguono sulla base della tradizione filosofica di riferimento e sull’aspetto che viene enfatizzato durante la mditazione (immagini mentali, le visualizzazioni, il respiro, ecc).
Fondamentali nella meditazione sono: la postura, il respiro, la “presenza mentale”.

 

APPLICAZIONI DELLA MEDITAZIONE

Efficacia sulla psicopatologia:
1. trattamento dello stress,
2. trattamento di stati ansiosi,
3. trattamento di “stati depressivi”.

Efficacia sulla malattia organica:
1. malattie cardiovascolari,
2. malattie oncologiche,
3. malattie neurologiche degenerative.